BielLeOgGi

Un blog più uguale degli altri

Chiacchiere da bar

Posted by sterte su 9 luglio 2008

Vado a narrare le vicende accadute questa mattina al bar. Dato l’alto livello culturale morale etico e sociale raggiunto recentemente da questo paese mi trovo forzato a riportare l’episodio ad un tono e un linguaggio più “popolare” di quello aulico ed astratto in cui effettivamente si è svolta:

Bancone del bar. Il buono e il cattivo sorseggiano il loro cappuccino. Dalla quinta laterale entra il brutto con un borsone pieno di calzetti, fazzoletti e accendini, e si avvicina al buono.

Brutto: “Salve gentiluomo, sono cortesemente a chiederle di acquistare parte della merce che vengo a proporle”

Buono: “La ringrazio dell’offerta ma non mi trovo a necessitare di alcuno degli orpelli che viene a propormi”

Brutto: “Cosa mi dice riguardo questa finissima seta atta a nettare le sue nobili nari?”

Buono: “Declinai tosto la sua offerta, messere”

Brutto: “Suvvia buon uomo, mi agevoli almeno la possibilità di nutrirmi elargendo almeno una piccola somma simbolica”

Buono(dispiaciuto ma deciso): “Ahimè il mio umore non mutò, pertanto il mio diniego rimane”

Il brutto, rassegnato, si avvicina al cattivo

Brutto: “Salve gentiluomo, sono cortesemente a chiederle di acquistare parte della merce che vengo a proporle”

Cattivo: “Ordunque, villano cui la natura difettò di donare virtù estetiche e colorò del nero di un tizzo di carbone abbandonato in fondo a un pozzo in una notte senza luna! Ti intimo di distanziarti dalla mia nobile persona e di non tediarmi ulteriormente!”

Il brutto, rassegnato, esce di scena

Cattivo (tra se e se): “Mi domando se sia accettabile, per un uomo della mia levatura, dover essere interrotto nelle piacevoli funzioni di trangugiamento del mattiniero pasto, da un figuro di si scura fatta, e pertanto atto ad attività illecite e criminali”

Buono: “Cortese amico, vengo a esprimerle la mia simpatia per la sua preferenza a libarsi della locanda che tanto io stesso amo, e a ricordarle al contempo, mi permetta nella sua magnanimità di farlo, che per esprimer talun concetto che la sua fulgida mente possa partorire, esiston tuttavia millanta modi differenti e nel tono e nelle sfumature”

Cattivo: “è verso il sottoscritto che lei osa profferire verbo?

Il buono guarda il cattivo, senza ribattere

Cattivo: “tardo a capire la ragione per cui nell’espletazione delle mie private gesta debba un moro venire a importunarmi, e mi permetta di suggerire a lei, che si accinge a fare altrettanto, di fare commercio del nobile pertugio che, dopo attenta ricerca, le assicuro troverà all’estremita delle sue terga”.

Il cattivo paga il conto ed esce di scena

Il buono paga il conto ed esce di scena

Annunci

4 Risposte to “Chiacchiere da bar”

  1. Jorge said

    Bellissimo.
    I would like to read the uncensored version of this. Just in case: perhaps one of these days someone says the same to me, and it’s reasonable to be ready. Not that I sell fazzoletti, roses and others around the streets, but I am aware that I am ‘darker’ (and hence, a bit more illegal) than the average Italian.

  2. lucky said

    grande harlem, quoto anche io per la versione uncensored, anche in prosa.

  3. sterte said

    Visto l’ingente numero di commenti rispetto alla media, mi accingo a riportare il discorso così come si è svolto veramente in tutta la sua aulicità:
    Brutto: “calzetti, accendini”
    Buono: “no grazie, non mi servono”
    Brutto: “fazzoletti”
    Buono: “no davvero”
    Brutto: “amico, almeno dammi qualcosa per mangiare”
    Buono: “no, sul serio, no, mi dispiace”

    Brutto: “calzetti, accendini”
    Cattivo: “non ti avvicinare nemmeno, negro!”
    Cattivo: “Tu dimmi se questi ti devono rompere i coglioni anche mentre mangi”
    Buono: “c’è modo e modo…”
    Cattivo: “dici a me?”
    Buono: “…c’è modo e modo”
    Cattivo: “ma cosa vuoi? uno sta qui che fa colazione, arriva questo a rompere i coglioni, poi ora ti metti a romperli pure tu!?!? ma vattene!”

  4. Jane Cole said

    Questo post è geniale! Complimenti!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: